Noi e il Cristo cosmico

“Tutto l’universo aspetta con grande impazienza il momento in cui Dio mostrerà il vero volto dei suoi figli” (Romani 8, 19).
Ed inoltre – dopo averci detto che l’intero creato continua a soffrire, attendendo non solo il momento della nostra completa liberazione, bensì pure quello del proscioglimento dal proprio stato di corruzione – san Paolo conclude che noi, in quanto fratelli di Gesù Cristo, alla “fine dei tempi” parteciperemo alla gloria del Risorto e riceveremo ogni cosa insieme a Lui (come del resto, pur permanendo in questo mondo, già iniziamo sia a partecipare che a ottenere).
Ma, in questo “ogni cosa”, ritengo possa essere incluso proprio anche l’universo intero: dopotutto, infatti, il Figlio di Dio non è forse pure “Re dell’universo”? E, a questo punto, penso sia davvero opportuna almeno una breve meditazione sull’immensità dell’universo…
La moderna scienza astronomica afferma che nell’universo esistono più di mille miliardi di miliardi di stelle e, per la maggior parte, superiori alla grandezza del Sole.
Però – per poter arrivare a comprendere l’enormità di un tale numero – dobbiamo iniziare a ridurlo di mille volte, ottenendo così un miliardo di miliardi (che poi sono mille milioni di miliardi). Quindi proseguiamo, considerando uno solo di tali milioni di miliardi (ossia mille miliardi moltiplicati per mille), ed infine fermiamoci a mille miliardi: ecco, ora finalmente, possiamo capire! Poiché mille miliardi costituiscono un numero, che può essere relativamente bene accolto dalle nostre capacità intellettive…
E in tutta questa immensità, fatta di miliardi di anni luce e di miliardi di galassie, cos’è il nostro pianeta?
  Eppure questo pianeta, la Terra, è stato scelto dall’eterno Padre per l’avvio embrionale di nuovi esseri umani in “nuovi cieli e nuova terra”; e l’evangelizzazione proclamata da suo Figlio costituirebbe, perciò, solamente l’inizio di una evangelizzazione straordinariamente più vasta sia nel tempo che nello spazio: una evangelizzazione, che potrebbe divenire il fondamentale e gioioso compito della nuova umanità in un universo quasi del tutto ancora da rinnovare. Del resto, possiamo infatti trovare scritto fin già nella Bibbia: “Del Signore è la Terra, l’universo e i suoi abitanti” (Salmo 23)… Ed anche proprio, dunque, sostenuto da tale salmo – a chi gli chiedeva se gli extraterrestri esistessero veramente – san Pio da Pietrelcina rispondeva immancabilmente così: “L’onnipotenza di Dio non si limita al solo pianeta Terra. In altri pianeti esistono delle creature e altri esseri, che non hanno peccato come noi e che pregano Dio”.
Misticismo fantascientifico? Non credo! Ma ritorniamo, per un poco, ai “seri ragionamenti” della scienza…
Se nei mille miliardi di miliardi di stelle ipotizzassimo – nella probabilità di uno a diecimila sistemi – un sistema planetario in cui vi fosse almeno un pianeta abitabile, avremmo cento milioni di miliardi di pianeti abitabili. E ammettendo che – sempre ancora – uno su diecimila possa essere effettivamente abitato, otterremmo un numero pari a diecimila miliardi.
Ed infine possiamo anche a tal proposito tener presente che pure Piero Angela, in una sua recente trasmissione televisiva, ha affermato che – considerando solamente la nostra galassia, ossia la Via Lattea – ora possiamo presumere che vi siano ben 2.500 pianeti simili alla Terra!
Pertanto, considerando alquanto assurdo il pensiero che il Figlio di Dio continui ad incarnarsi in “molti Gesù” al fine di evangelizzare tutte le creature dell’universo dotate di un’anima, rimane logica la soluzione che – pur ritenendo assai probabile il permanere delle sue apparizioni – Egli comunque vorrà molto servirsi di noi, quali “nuovi fratelli”, araldi e profeti della sua Rivelazione nel cosmo intero…
Un giorno mi dissero che anche in Paradiso si lavorerà: il solo pensiero dell’eventualità di un simile lavoro, fin d’ora già mi consola e mi riempie di gioia.

Paolo Morandi

Annunci

One thought on “Noi e il Cristo cosmico

  1. Nel nostro pianeta c’è veramente tanto male, comprese varie forme di pazzia sempre più dilaganti, ma esistono anche grande ignoranza ed enorme stupidità!
    Ogni giorno avvengono moltissimi omicidi, suicidi, ingiustizie di ogni genere; aumentano i vizi e le sfrenate passioni, oltre ai comportamenti assai di spesso del tutto assurdi come il gioco d’azzardo da parte di giovani disoccupati o anziani pensionati, il tifo eccessivo per una squadra di calcio; e anche, però, le guerre per qualche chilometro di territorio o le spasmodiche lotte per il conseguimento di un qualche potere…
    Ed allora riflettiamoci sopra un po’, poiché ognuno di noi – in definitiva – chi è?… Miliardi di anni luce, miliardi di miliardi di stelle… e noi!

lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...