Un “nulla” proteso verso l’Eterno

Miliardi di anni luce, miliardi di miliardi di stelle… e noi!
Io, nel tempo e nello spazio, chi sono o – meglio – cosa sono?
Posso vivere al massimo cent’anni e, anche se riuscissi a conquistare il mondo intero, non diverrei che il misero padrone di un granello di materia; e, per di più, solo per “un attimo” tra i molti milioni di millenni.
Un tempo era diverso: la scienza era assai meno evoluta e l’uomo, perciò, poteva anche illudersi con relativa facilità… Ma ora sappiamo!
A pensarci bene, vengono i brividi e una forte sensazione di vertigine: io sono veramente un “nulla”.
Cos’ero, infatti, prima di nascere? Cosa rimarrà di me tra un milione di anni? E cos’è un milione di anni per il tempo che scorre nell’universo?
Dice Qoelet: “Tutto è come un soffio di vento” (Qo l, 2); “Tutti vengono dalla polvere e alla polvere ritorneranno” (Qo 3, 20).
Ma tra qualche miliardo di anni – nel nostro punto dello Spazio – non ci saranno più né vento né polvere, perché  non esisterà più neppure la Terra stessa!
E relativamente poco, infine, sono persino alcuni miliardi di anni in confronto ai pressoché quattordici dell’esistenza dell’universo dall’istante del suo Big-Bang.
Eppure io, un “nulla”, acquisto un valore immenso – addirittura rivestito d’eterno – solo per il fatto d’essere stato creato dall’infinito amore di un Padre onnipotente; e quindi anche, come proclama la liturgia, dal “Dio dell’ universo, Signore del tempo e dell’eternità”.                        

                                                                                                   Paolo Morandi

Annunci

lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...