Perché la devozione al “Sacro cuore”?

Il cuore, a tutt’oggi, continua ad essere comunemente considerato la sede e il simbolo dei sentimenti.
Però – tanto più nella nostra era moderna – è invece il cervello che giustamente, scientificamente, dovrebbe ottenere il riconoscimento ufficiale del primato della sede di ogni possibile sentimento ed anche, quindi, rivendicarne il simbolo.
Poiché è dal cervello che tutto parte, che tutto prende vita, cuore compreso. Ma, comunque, è anche vero che è soprattutto nel cuore che i sentimenti agiscono, si ripercuotono, si manifestano; ed anche con evidenza immediata.
Si parla, infatti, di “batticuore” (e in effetti il cuore, a causa di una forte emozione, può all’improvviso accelerare i suoi battiti); come pure sentiamo parlare di “una stretta o di un colpo al cuore” e persino di “crepacuore”…
Pertanto non è certo per caso che anche nella Bibbia il cuore venga spesso menzionato, e rendendogli una fondamentale importanza.
Possiamo, ad esempio, leggere: “Quando ero pieno di amarezza ed era tormentato il mio cuore, …” (Salmi 73, 21); oppure “Confida nel Signore con tutto il cuore, non appoggiarti sulle tue convinzioni” (Proverbi 5, 3); ed anche “Sua madre custodiva, nell’intimo del suo cuore, il ricordo di tutti questi fatti” (Luca 2, 51).
Persino nella liturgia della santa Messa – proprio per offrire una qualche umana parvenza di concreto significato, sia all’adorazione che soprattutto alla speranza e all’esultanza – possiamo udire frasi come: “In alto i nostri cuori!”.
Ed infine la stessa parola “misericordia”, che tanto si ritrova nella nostra religione, altro non vuole dire che “avere cuore per le miserie”…
Tutti noi, dunque, avvertiamo assai bene le reazioni del nostro cuore; mentre quelle del cervello ci rimangono pressoché nascoste. E questo, ovviamente, ci induce ad affermare che molto della nostra vita lo “esprimiamo” e lo “sentiamo” con il cuore.
Ed ecco che anche in un siffatto contesto di umana percezione, l’Altissimo onnipotente, Creatore dell’universo intero, Signore del tempo e dell’eternità, ha voluto “scendere” e attivamente inserirsi. Ha infatti avuto un tale cuore per le nostre miserie che finì per addossarsele tutte, pagarne un prezzo inestimabile, e riceverne subito in cambio il cuore stesso trafitto…
Ma quando – molti secoli più tardi – Gesù apparve a santa Margherita Maria nel monastero di Paray-le-Monial, le mostrò il suo cuore ancora sanguinante per gli oltraggi e l’incosciente ingratitudine che sempre continuano a provenirgli dalla stragrande maggioranza dell’umanità. Chiese espiazione e riparazione, ma nel contempo donò ancora immenso amore ed anche lo “concretizzò” in ben dodici stupende promesse!
E, a questo punto, mi ritorna alla memoria un insolito racconto; truculento e commovente assieme… Un giorno a un giovanotto, che voleva entrare a far parte di una famigerata banda, fu chiesto di uccidere la madre, estrarle il cuore e portarlo nel covo dei briganti. Il giovane fece come gli era stato ordinato; ma, nell’attraversare il bosco, inciampò e ruzzolò per un ripido pendio. Il cuore della madre gli sfuggì di mano e – mentre stava per raccoglierlo – lo scellerato udì una trepida voce, che diceva: “Figlio mio, ti sei fatto male?”.
Una storia surreale che però – in effetti – è divenuta e continua a divenire realtà, per il volere di quel Amore a cui “nulla è impossibile”.

  Paolo Morandi

 

 

 

 

 

 

Annunci

4 thoughts on “Perché la devozione al “Sacro cuore”?

  1. Il cuore misericordioso di Gesù è l’immagine stessa del Cristo, che restituisce perennemente il sacrificio del suo corpo martirizzato e del sangue preziosissimo versato per ottenerci la Salvezza e farci rassomigliare veramente a Dio padre come creature prescelte nel suo Amore.
    Questa consapevolezza non ci deve mai abbandonare, perchè è il fulcro della nostra fede ed il senso compiuto di qualsiasi vita. Noi viviamo veramente in Gesù, per Gesù e grazie a Gesù; ed al sacrificio misericordioso che viene simboleggiato dal suo cuore luminoso, secondo l’iconografia che Egli stesso ha suggerito a suor Faustina Kowalska.
    Essere devoti al Sacro Cuore, è partecipare attivamente alla Passione ed alla Risurrezione del mondo. Solo così si capisce profondamente il compito affidatoci da Dio in questa dimensione immanente per ribadire semplicemente che l’unica Verità è Gesù.
    Grazie, Paolo, per consentirci di approfondire queste radici portanti della nostra fede.

  2. Il Sacro Cuore, il Preziosissimo Cuore di Gesu’, e’ il Centro dell’Umanita’, dell’Essere Uomo, della Compassione, del Capire, del Sentire, dell’Amare l’Uomo come E’, dell’Accettare, del Dare.
    Preghiamo!

  3. “Non è quello che entra dalla bocca che rende impuro l’uomo, ma quello che esce dalla bocca che lo rende impuro; perché esce dal cuore” – dice Gesù. Infatti è nel cuore che si formano desideri i peccaminosi, le impudicizie ed altro, se lo lasciamo incolto e lo trascuriamo seguendo il nostro istinto.
    Ma se lo coltiviamo con l’Amore Misericordioso – che Dio sempre ci dona – allora si formeranno i buoni propositi, i desideri di bene e di pace, e si potrà realizzare quel mondo verso il quale il cuore di ogni uomo anela.

  4. Caro Paolo,
    ti ringrazio per questo bellissimo articolo.
    Vorrei scrivere due preghiere al Sacro Cuore di Gesù; una è di Sant’Alfonso Maria de Liguori e l’altra è di Santa Margherita Maria.

    “O amabile Cuore del mio Salvatore, tu sei la sede di ogni virtù, la sorgente di tutte le grazie, l’ardente fuoco che infiamma d’amore tutte le anime che confidano in te. Tu sei la compiacenza del Padre; sei il rifugio degli afflitti e la dimora delle anime che ti amano.
    Cuore degno di regnare su tutti i cuori e di possedere l’affetto di ogni creatura; Cuore trafitto sulla croce per amor mio dalla lancia dei miei peccati; Cuore che vivi nel Sacramento dell’altare, sempre ricolmo del tuo stesso amore; Cuore che ami gli uomini con tutta la tenerezza, rimedia tu stesso a tanta ingratitudine, infiamma i nostri cuori di ardente amore per te. Potessi percorrere il mondo per annunciare le tue grazie, la dolcezza e i tesori che effondi su coloro che ti amano. Sii per me consolazione nelle sofferenze, riposo nella fatica, sollievo nelle angosce, porto sicuro nelle tempeste della vita.
    Ti consacro il mio corpo e la mia anima, il mio cuore, la mia volontà, la mia vita e tutto il mio essere. O Eterno Padre, ti offro l’amore del Cuore di Gesù: se rifiuti il mio, non puoi respingere quello di tuo Figlio, che è la stessa santità; supplisca Gesù alle mancanze del mio amore e mi renda accetto ai tuoi occhi. Amen”.

    O Cuore Sacratissimo di Gesù, fonte d’ogni bene, io ti adoro, ti amo, e vivamente pentito dei miei peccati, ti presento questo mio povero cuore. Rendilo umile, paziente, puro, in tutto conforme ai tuoi desideri. Fa, o buon Gesù, ch’io viva in te e per te. Proteggimi nei pericoli, consolami nelle afflizioni, concedimi la sanità del corpo, soccorso nei miei bisogni temporali, la tua benedizione in tutte le mie opere e la grazia di una santa morte. O Cuore divino di Gesù, converti i peccatori, salva i moribondi e libera le anime Sante del Purgatorio”.

    “Gesù ci ha conosciuti e amati, tutti e ciascuno, durante la Sua vita, la sua agonia e la sua passione; e per ognuno di noi si è offerto.
    Per questo motivo, il Sacro Cuore di Gesù, trafitto a causa dei nostri peccati e per la nostra salvezza, è considerato il segno e simbolo principale di quell’infinito amore, col quale il Redentore divino incessantemente ama l’eterno Padre e tutti gli uomini.
    Il cuore che più di ogni altro rassomiglia a quello di Cristo è senza dubbio il cuore di Maria, sua Madre Immacolata, e proprio per questo la liturgia li addita insieme alla nostra venerazione.”
    (Cit. Catechismo della Chiesa Cattolica 478 e Benedetto XVI, Angelus, 5 giugno 2012).
    Cari saluti
    Cinzia

lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...