“Questo povero grida e il Signore lo ascolta” (Salmi 34, 7)

Successe molti anni fa. Era una giornata particolarmente “nera” e per di più con una strana, ma forte e insistente, sensazione di morte imminente; e i miei figli erano ancora molto giovani…  Ero da poco tempo in pensione ed impegnato nella seconda edizione del mio libro “Sessualità e preghiera” (in cui, però, non si parla solo di sessualità; bensì di vita quotidiana nella sperimentazione della multiforme presenza di Dio).
E – mentre stavo entrando in chiesa, per partecipare alla Messa feriale – dissi a fior di labbra, ma era un grido dell’anima: “Signore, non permettere che ora muoia!”.
Varcata la soglia, udii il lettore che stava recitando un versetto – fino ad allora a me sconosciuto – dell’Antico Testamento: “Non morirai, ma vivrai per diffondere la mia parola!”.
Mi fermai, quasi impietrito, con solamente gli occhi rimasti vitali; poiché in essi si poteva notare il riflesso delle lacrime…

Paolo Morandi

Annunci

One thought on ““Questo povero grida e il Signore lo ascolta” (Salmi 34, 7)

lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...